Testimonianze TEXT VIDEO AUDIO ALL

UNA STORIA LITUANA Ad Aina, una ragazza quindicenne di Kaunas - Lituania, un amico della madre offrì la possibilità di studiare in Germania. Le aveva detto che se non avesse avuto i soldi, poteva guadagnarli lavorando come lavapiatti. La mamma di Aina è una ragazza madre. La mamma, donna prudente, non voleva che la figlia di viaggiasse da sola, e così l'amico la convinse ad andare con loro. L'uomo le condusse in Germania, dove consegnò la madre ad un altro uomo, mentre lui proseguiva con Aina in Spagna, dove l'attendeva lo sfruttamento sessuale ...... Aina sta cercando di ricostruire la sua vita e di dimenticare quanto ha sofferto. Dovrebbe lavorare la prevenzione alla tratta di persone nelle scuole, come tema obbligatorio. Nessun ragazzo o ragazza sogna di essere sfruttato sessualmente o nel lavoro. Per contrastare la tratta bisognerebbe, inoltre, che i paesi adottino misure preventive per offrire ai giovani alternative di lavoro e percorsi sicuri a chi cerca lavoro fuori dal proprio paese. Storia inviata da: Socialinė konsultantė LIthuania


Continua a leggere

Spot de Radio en Español

Spot Radio in Italiano

Lalani e il suo sogno di laurearsi! Lalani è una ragazza di 16 anni che frequentava il liceo a Melbourne. I suoi genitori la portarono all'estero per una vacanza nel loro paese di origine. Quando sono arrivati Lalani ha scoperto che i preparativi per il suo matrimonio erano a buon punto. Lei non avrebbe voluto, ma si rese conto che non aveva altra scelta, se non accettare. I genitori di Lalani tornarono in Australia con il suo passaporto. Attraverso Facebook, i compagni di scuola di Lalani in Australia l’hanno informata del sito “My Blue Sky” e che il matrimonio forzato è una pratica simile alla schiavitù simile e che è illegale in Australia. Lalani è riuscita a rivecere aiuto dal sito My Blue Sky. L’hanno aiutata ad ottenere nuovi documenti di viaggio australiani e un biglietto aereo per ritornare in Australia. Lalani non tornò a vivere con la sua famiglia. Lalani è stata accolta in una ONG e quando ha espresso ad una assistente sociale il suo desiderio di voler ristabilire il contatto con alcuni membri della sua famiglia, le ...


Continua a leggere

Radio Spot in English

Joyce - nome di fantasia - era una ragazza di 16 anni proveniente da un villaggio della Nigeria. Era orfana di padre e di madre. Sua nonna si prendeva cura di lei, aveva un piccolo negozio e aveva difficoltà per mandarla a scuola. Joyce non andò molto tempo a scuola, solo fino alla fine della scuola primaria, ha poi fatto i lavori di casa e ha aiutato la nonna nella suo piccolo negozio. Un giorno si avvicinò una signora che le ha promesso un posto di lavoro in un ristorante in Burkina Faso, dove Joyce avrebbe potuto lavorare. Con il lavoro Joyce avrebbe aiutato la nonna e prendersi cura di lei. Decise quindi di imbarcarsi in questa avventura senza informare la nonna, perché era certa che lei non le avrebbe dato il permesso. Dopo un viaggio pericoloso e senza documenti, Joyce è arrivata in Burkina Faso. La signora l’ha messa in una casa con altre ragazze e, dopo una notte per riposarsi dal viaggio, le ha dato un abito stravagante, le ha chiesto di seguirla sul marciapiede per la prostituzione. ...


Continua a leggere

Talitha Kum


Piazza di ponte sant’angelo, 28
00185 Roma
+ 39 06684002.35

www.talithakum.info
preghieracontrotratta@gmail.com


Promotori:
Unione internazionale delle Superiore Generali (UISG)

www.uisg.org
Unione Superiori Generali (USG)
www.vidimusdominum.org

Partners

Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e le Società di Vita Apostolica

Sezione Migranti & Rifugiati
Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale

Pontificia Accademia delle Scienze


Caritas Internationalis

Unione Mondiale delle Unioni Femminili Cattoliche

Anti-Trafficking Working Group


Se usi questo sito web, accetti il modo in cui usiamo i cookie per migliorare la tua esperienza.
Accept

}