Testimonianze TEXT VIDEO AUDIO ALL

Joyce - nome di fantasia - era una ragazza di 16 anni proveniente da un villaggio della Nigeria. Era orfana di padre e di madre. Sua nonna si prendeva cura di lei, aveva un piccolo negozio e aveva difficoltà per mandarla a scuola. Joyce non andò molto tempo a scuola, solo fino alla fine della scuola primaria, ha poi fatto i lavori di casa e ha aiutato la nonna nella suo piccolo negozio. Un giorno si avvicinò una signora che le ha promesso un posto di lavoro in un ristorante in Burkina Faso, dove Joyce avrebbe potuto lavorare. Con il lavoro Joyce avrebbe aiutato la nonna e prendersi cura di lei. Decise quindi di imbarcarsi in questa avventura senza informare la nonna, perché era certa che lei non le avrebbe dato il permesso. Dopo un viaggio pericoloso e senza documenti, Joyce è arrivata in Burkina Faso. La signora l’ha messa in una casa con altre ragazze e, dopo una notte per riposarsi dal viaggio, le ha dato un abito stravagante, le ha chiesto di seguirla sul marciapiede per la prostituzione. Joyce si rifiutò, lottò e si rifiutava di mangiare. Alla fine dovette cedere, e finse di essere d'accordo. A volte si ribellava e il suo trafficante la picchiava e faceva il bullo con lei. Joyce voleva uscire da questo ambiente. Dopo due mesi in questo inferno, ha deciso di scappare pur non conoscendo la lingua locale per farsi capire. Dopo una notte difficile, mentre la donna che la sfruttava dormiva, all’alba facendo finta di andare in bagno, fuggì. Per strada incontrò uno studente che stava andando alla facoltà e cercò di spiegare la sua storia. Il giovane non voleva perdere le ore d’aula e la ragazza non voleva lasciare e rimase con lui tutto il tempo. Con il poco inglese che sapeva, lo studente si rese conto che la ragazza era vittima della tratta e così la portò da un’assistente sociale perché la portasse in una casa di accoglienza, dove Joyce fu accolta e riportata in Nigeria insieme ad un’altra ragazza, che come lei era stata trafficata in Burkina Faso. Joyce ricevette una somma di denaro che le permise di aprire nel suo villaggio una attività economica per potersi mantenere. Storia pervenuta dal Burkina Faso - Talitha Kum Network

Talitha Kum


Piazza di ponte sant’angelo, 28
00185 Roma
+ 39 06684002.35

www.talithakum.info
preghieracontrotratta@gmail.com


Promotori:
Unione internazionale delle Superiore Generali (UISG)

www.uisg.org
Unione Superiori Generali (USG)
www.vidimusdominum.org

Partners

Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e le Società di Vita Apostolica

Sezione Migranti & Rifugiati
Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale

Pontificia Accademia delle Scienze


Caritas Internationalis

Unione Mondiale delle Unioni Femminili Cattoliche

Anti-Trafficking Working Group


Se usi questo sito web, accetti il modo in cui usiamo i cookie per migliorare la tua esperienza.
Accept

}