SANTA JOSEFINA BAKHITA 

Nace en 1869 en Olgossa, Darfur, Sudán 
El 8 de febrero de 1947 muere en Schio, Vicenza, Italia
17 de mayo de 1992 madre Josefina Bakhita es proclamada Beata por su Santidad Juan Pablo II.
EI 1 de octubre del año 2000 Beata Josefina Bakhita es inscrita en el libro de los Santos. 
8 de febrero se celebra la Fiesta de Santa Bakhita. 

Santa Josefina Bakhita, más conocida como “la madre Moretta”, tenía 144 cicatrices que le hicieron cuando fue raptada y hecha esclava a los 9 años y que conservó toda su vida.


Sigue leyendo

Queridos hermanos y hermanas:
Hoy, 8 de febrero, memoria litúrgica de santa Josefina Bakhita, la religiosa sudanesa que de niña vivió la dramática experiencia de ser víctima de la trata, las Uniones de superiores y superioras generales de los institutos religiosos han organizado la Jornada de oración y reflexión contra la trata de personas. Aliento a cuantos están comprometidos a ayudar a hombres, mujeres y niños esclavizados, explotados y abusados como instrumentos de trabajo o placer, y a menudo torturados y mutilados. Deseo que cuantos tienen responsabilidades de gobierno tomen decisiones para remover las causas de esta vergonzosa plaga, plaga indigna de una sociedad civil. Que cada uno de nosotros se sienta comprometido a ser portavoz de estos hermanos y hermanas nuestros, humillados en su dignidad. Invoquemos todos juntos ...

(Papa Francisco: Angelus 8 de Febrero 2015)



SCARICA LA PREGHIERA
CONTRO LA TRATTA

Papeles Archivo

PDF
Vigil
of Prayer
Download
PDF
Veglia di Preghiera
Download
PDF
Vigilia de Oración
Download
PDF
Veillée de Prière
Download
PDF
Vigília de Oração
Download
PDF
Racconti di bambine e bambini sopravvissuti alla tratta.
Download
PDF
Poster: create you event
Download
PDF
Poster: crea il tuo evento
Download
PDF
Poster: crea tu evento
Download
PDF
Poster pour ton événement
Download
PDF
Poster: crea tu evento PORT
Download
PDF
Press Conference Carmen Sammut
Download
PDF
Eventi a Roma, febbraio 2017
Download
PDF
Gabriella Bottani
Download
DOCX
Prefazione Anna Pozzi
Download
PDF
Talk Irina Todorova IOM
Download
PDF
Relazione di Sr. Gabriella Bottani
Download
PDF
Selfie contra la Trata de Personas
Download
PDF
Evento a Roma - Veglia di Preghiera
Download
PDF
Press release January 2017
Download
PDF
Comunicato stampa gennaio 2017
Download

News Archivo

10/02/2017

Todas las fotos de los Eventos 2017 en Roma. Pincha aquí

08/02/2017

Audiencia General con Papa Francisco. Leer

08/02/2017
Prefazione di Anna Pozzi per l'opuscolo dei Racconti di vittime di tratta "Sono bambini! Non schiavi!" (download l'opuscolo). Leggi
 

Events 2017 Archivo

04/02

Roma, Veglia di preghiera contro la tratta di bambini e adolescenti. Leggi

03/02

Roma, Proiezione del Film Talking to the Trees (English with Italian subtitles - Inglese con sottotitoli in italiano) di Ilaria Borrelli, Guido Freddi. Alle 20,30, presso la Casa del Cinema (Sala Delux - Largo Marcello Mastroianni. L'evento è realizzato dal Comitato Promotore della Giornata in collaborazione con SIGNIS, Black Italians - Roma. Leggi 

03/02

Roma, Seminario di studi "Sono Bambini! Non Schiavi: Voci di donne sulla Tratta di bambine, bambini e adolescenti" Programma

01/02

Rueda de Prensa para el lanzamiento de los Eventos en Roma: Sala Stampa Estera, 11 horas

Testimonios Archivo

Joyce - nome di fantasia - era una ragazza di 16 anni proveniente da un villaggio della Nigeria. Era orfana di padre e di madre. Sua nonna si prendeva cura di lei, aveva un piccolo negozio e aveva difficoltà per mandarla a scuola. Joyce non andò molto tempo a scuola, solo fino alla fine della scuola primaria, ha poi fatto i lavori di casa e ha aiutato la nonna nella suo piccolo negozio. Un giorno si avvicinò una signora che le ha promesso un posto di lavoro in un ristorante in Burkina Faso, dove Joyce avrebbe potuto lavorare. Con il lavoro Joyce avrebbe aiutato la nonna e prendersi cura di lei. Decise quindi di imbarcarsi in questa avventura senza informare la nonna, perché era certa che lei non le avrebbe dato il permesso. Dopo un viaggio pericoloso e senza documenti, Joyce è arrivata in Burkina Faso. La signora l’ha messa in una casa con altre ragazze e, dopo una notte per riposarsi dal viaggio, le ha dato un abito stravagante, le ha chiesto di seguirla sul marciapiede per la prostituzione. ...


Sigue leyendo

Radio Spot in English

Lalani and her dream to study Lalani is a 16 year old girl who was attending high school in Melbourne. Her parents took her to their country of origin for a holiday. When they arrived Lalani discovered that preparations for her marriage were well under way. She didn’t want the wedding to take place but felt she had no choice but to comply. Lalani’s parents returned to Australia taking her passport with them. Lalani’s school friends in Australia had participated in education programmes on their legal rights and current legislation regarding forced marriages. Through facebook, they alerted her to the fact that forced marriage is a slavery-like practice and is illegal in Australia. They told her of a website that could assist her. Lalani was able to receive support through the website. She was assisted to obtain new Australian travel documents and an airline ticket back to Australia. Lalani did not return to live with her family. She told her NGO caseworker that she wanted to reconnect with some family members and was given mediation assistance to do so. Lalani ...


Sigue leyendo

Spot Radio in Italiano

Spot de Radio en Español

UNA STORIA LITUANA Ad Aina, una ragazza quindicenne di Kaunas - Lituania, un amico della madre offrì la possibilità di studiare in Germania. Le aveva detto che se non avesse avuto i soldi, poteva guadagnarli lavorando come lavapiatti. La mamma di Aina è una ragazza madre. La mamma, donna prudente, non voleva che la figlia di viaggiasse da sola, e così l'amico la convinse ad andare con loro. L'uomo le condusse in Germania, dove consegnò la madre ad un altro uomo, mentre lui proseguiva con Aina in Spagna, dove l'attendeva lo sfruttamento sessuale ...... Aina sta cercando di ricostruire la sua vita e di dimenticare quanto ha sofferto. Dovrebbe lavorare la prevenzione alla tratta di persone nelle scuole, come tema obbligatorio. Nessun ragazzo o ragazza sogna di essere sfruttato sessualmente o nel lavoro. Per contrastare la tratta bisognerebbe, inoltre, che i paesi adottino misure preventive per offrire ai giovani alternative di lavoro e percorsi sicuri a chi cerca lavoro fuori dal proprio paese. Storia inviata da: Socialinė konsultantė LIthuania


Sigue leyendo

Galería

Talitha Kum


Piazza di ponte sant’angelo, 28
00185 Roma
+ 39 06684002.35

preghieracontrotratta@gmail.com


Promotori:
Unione internazionale delle Superiore Generali (UISG)

www.uisg.org
Unione Superiori Generali (USG)
www.vidimusdominum.org

Partners

Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e le Società di Vita Apostolica

Sezione Migranti & Rifugiati
Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale

Pontificia Accademia delle Scienze


Caritas Internationalis

Unione Mondiale delle Unioni Femminili Cattoliche

Anti-Trafficking Working Group


Al usar el sitio web, aceptas nuestro uso de cookies para mejorar tu experiencia.
Accept

}